Menu
Home
Amministrazione Trasparente
Documentazione
Notizie 2017
Regolamenti
Notizie
Storia
Comune
Servizi
Servizi Demografici
Ragioneria e Tributi
Operazione Trasparenza
Servizi Sociali
PGT
RETICOLO IDRICO
CLASSIFICAZIONE ACUSTICA
PRIC
Albo Pretorio
Albo Pretorio Online
Ordinanze
Anagrafe Online
SUAP
Manifesto lista di Leva
Farmacia Bertelegni
Contatti
Mappa sito

Info

Comune di Torreberetti e
Castellaro

Via Frascarolo 4 - 27030 (PV)

Tel: 0384/84132

fax: 0384/613005

Mail Comune:
info@comunetorreberetti.pv.it

Pec Comune:
comune.torreberetti@pec.it

Tutte le mail degli Uffici Comunali si trovano nella voce "Contatti"


Orari

Orario Uffici

Lunedì e Giovedì CHIUSO;
Martedì e Venerdì
dalle 10:00 alle 13:00
Mercoledì
dalle 15:00 alle 18:00
Sabato dalle 10:00 alle 12:30

Ufficio Tecnico

Martedì dalle 10:00 alle 13:00
Sabato
Dalle 10:30 alle 12:30
Mercoledì
Dalle 15:00 alle 18:00

Anche le telefonate dovranno rispettare gli orari d'Ufficio


Cerca







Ricerca avanzata

Accessibilità


Validato

w3c
Valid CSS!

Statistiche


Visite totali:316914



Storia

Il comune di Torre Beretti e Castellaro fu creato nel 1928, unendo i due vecchi comuni di Torre Beretti e Castellaro de' Giorgi .

  • Torre Beretti (CC L249), noto dapprima solo come Torre, si sviluppò piuttosto tardi rispetto ad altri centri lomellini, e prese il nome attuale dai suoi signori, i Beretta della Torre. Seguendo le sorti di Frascarolo, nel 1441 fu infeudato ai Birago di Milano e nel 1522 al cancelliere imperiale Mercurino Arborio di Gattinara, che era anche feudatario di Sartirana. Seguendo a questo punto le sorti di Sartirana (diversamente dai vicini Castellaro e Cassina de' Bossi), Torre Beretti rimase agli Arborio di Gattinara fino al XVII secolo. All'inizio del XIX secolo fu unito a Torre Beretti il comune di Cassina de' Bossi.
    • Cassina de' Bossi era un abitato del tutto indistinguibile da Torre Beretti, di cui occupava gli isolati occidentali e orientali (mentre Torre Beretti costituiva il centro del paese). Nonostante la contiguità, Cassina de' Bossi ebbe vicende diverse da Torre Beretti, seguendo piuttosto quelle di Castellaro e di Frascarolo. Appartenne dunque feudalmente ai Varesini, e nel 1675 fu venduto ai Canobbio. Fu unito a Torre Beretti nel 1806 e definitivamente nel 1818.
  • Castellaro de' Giorgi (CC C144) appare come Castellarium nell'elenco delle terre soggette a Pavia (1250). Seguì le sorti diFrascarolo, essendo infeudato nel 1441 ai Birago che lo vendono ai Varesini, tornando ai Birago ed essendo poi infeudato a Mercurino Arborio di Gattinara (1522), tornando infine ai Varesini. Questi ultimi (che vendettero Frascarolo ai Bellisomi e Cassina de' Bossi ai Cannobio), nel 1675 vendono anche Castellaro ai Pattigna, feudatari anche nel secolo successivo. Il feudo di Castellaro comprendeva anche il comune di Cassina Comuna, che fu soppresso e unito definitivamente a Castellaro nel 1818. Il comune di Castellaro de' Giorgi fu a sua volta soppresso e unito a Torre Beretti nel 1928.
print